LA NOSTRA STORIA

 

I giardini sono il luogo dove Silvia trova l’ispirazione per i suoi profumi d’autore, gli odori sono parte integrante del vissuto di un giardino: le essenze di Giardini di Toscana sono evocatrici di ricordi che vanno dall’infanzia a momenti più intriganti, dall’ipnosi dei fiori ai biscotti della nonna, dalle matite di scuola agli agrumi corroboranti; dall’intangibile sottobosco al corporale musk.

Inebriarsi delle fragranze del proprio giardino di giorno e anche di notte ci fa vivere una vera esperienza dei sensi e dello spirito; in Toscana il giardino è luogo d’incontro tra architettura e natura, il rapporto fra l’opera dell’uomo e la terra è frutto di un’amorevole intesa dal sapore poetico. E’ in questa terra che ha origine nel 1942 la storia di un viaggio olfattivo tra le fragranze della profumeria più autentica.

In un pittoresco borgo medioevale in Casentino nel cuore della Toscana, i nonni Giovan Piero ed Emma Ducci, aprirono la “ bottega”, che divenne la Profumeria; ancora oggi si conserva il ricettario che il nonno aveva scritto dopo la sua esperienza di farmacista, maturata nel creare fragranze ed unguenti.

All’inizio degli anni “60 , l’attività continua con la figlia Irma che con la sua classe trasforma l’originale attività in un negozio prestigioso ed elegante.

In questo ambiente è nata Silvia, creatore-compositore di profumi d’autore di Giardini di Toscana, una linea concepita come unione di artigianalità e rinnovamento, usando le materie prime più ricercate trattate con le tecniche più antiche e fascinose.